blog

cos_è_il__content_marketing

Content Marketing: parliamo di chiodi per vendere martelli

Content is the King

 

Quante volte avete sentito questa frase? Sicuramente moltissime!
Ma cos’è davvero il content marketing e perchè i contenuti sono così importanti per la strategia social e il più in generale per il successo di un brand.
Ma soprattutto, cosa si intende per “contenuti”? Cosa rende un contenuto di successo e cosa lo rende un insuccesso? 

Non temere!  Affronteremo gradualmente ognuno di questi punti. Cominciamo dal principio e dunque capiamo cosa si intende per content marketing e perchè è cosi importante per la tua azienda. Partiremo dalla definizione sino a vedere delle applicazioni concrete, case history di contenuti di successo e insuccesso.

 

Cosa si intende per  Content Marketing? 

 

Partendo dalla definizione di contenuto possiamo dire che rientrano in questa categoria foto, video, articoli, contenuti vlog e blog, eventi fisici e online.
Il content marketing è quella strategia di marketing mirata alla creazione di contenuti relativi al brand che risultino interessanti e abbiano il principale obiettivo di creare engagement, intrattenere, attirare e mantenere il pubblico target.

I fini ultimi di questa strategia riguardano:

  • Definire il posizionamento del brand;
  • Indurre il potenziale cliente all’acquisto di un prodotto o un servizio;
  • Brand awareness;
  • Customer retention o aumento della loyalty;
  • Lead generation.

Come si struttura una strategia di Content Marketing?

 

Possiamo dire con certezza che non esistono regole scritte per la progettazione di una strategia di Content Marketing di successo, tuttavia è importante seguire alcune semplici regole necessarie al raggiungimento degli obiettivi che ci si è prefissati.

Partiamo da un concetto di base: la creatività è importante, ma senza una strategia solida alla base è inutile. 

Quante volte vi è capitato di vedere un post sui social network divertente e geniale, visitare la pagina creatrice di quel contenuto e constatare che a parte quello non c’è nient’altro che susciti il vostro interesse? Bene questo è proprio un esempio calzante: in questo caso il contenuto non ha raggiunto l’obiettivo di “trattenere” l’ utente perché era fine a se stesso, basato su una singola creatività e non su una strategia di lungo periodo.

Quali sono le conseguenze di questo errore? Abbiamo perso in pochi secondi l’attenzione di un nuovo potenziale cliente. 

Come facciamo quindi a non farci guidare solo dalla creatività e impostare una strategia di content marketing di successo?

 

STEP 1. LE DOMANDE CHE DOBBIAMO PORCI

  • Chi siamo?
  • Quali sono gli obiettivi che vogliamo raggiungere?
  • Chi è il nostro potenziale cliente/utente?
  • Quali sono i canali che utilizza?
  • Quali sono i contenuti che a prescindere dal nostro prodotto, ma correlati ad esso,  gli interessa vedere?

STEP 2: PARLIAMO DI CHIODI PER VENDERE MARTELLI

Una volta delineati i nostri obiettivi e il profilo del nostro target, dobbiamo stilare una lista di argomenti interessanti e/o divertenti che catturino la sua attenzione e siano strettamente correlati al prodotto. In sostanza, dobbiamo mantenere il rapporto tra contenuto adv di prodotto e contenuto informativo a 1:3.

Facciamo un esempio concreto:

Mauro ha un negozio di martelli e vuole incrementare le sue vendite e far conoscere il brand del suo negozio “Martellando” a tutte le persone che hanno bisogno di acquistare un martello. Per raggiungere il suo obiettivo Mauro apre una pagina facebook e inizia a postare foto dei  martelli  che ha in negozio raccontando ai suoi utenti quanto questi siano di ottima qualità, funzionali e con prezzi ottimi.
Tuttavia Mauro riesce a raggiungere solo quelle persone che in quel dato momento hanno la necessità di acquistare un martello non raggiungendo cosi il suo obiettivo di crescita. 

Mauro sconsolato, decide di affidarsi ad un bravo Social Media Manager e Content Creator che stila per lui un piano editoriale che prevede tre uscite settimanali su facebook di cui solo una parlerà dei martelli in negozio.

Secondo voi di cosa parleranno le altre due uscite? Parliamo di chiodi per vendere martelli!

Alcuni dei post che troveremo sulla nuova struttura della Pagina Facebook di Mauro saranno i seguenti:

  • Chiodi, quali sono le differenze e come sceglierli?
  • Come si appendono i quadri alle pareti?
  • Riparare le gambe di una sedia in legno, istruzioni per l’uso.

Voi vi chiederete: cosa c’entrano i chiodi, le sedie e i quadri con il prodotto di Mauro? La risposta è TUTTO.

Differenziando i suoi contenuti, la pagina di Mauro è diventata un punto di riferimento per tutti coloro che sono appassionati di fai da te, hanno necessità di restaurare un oggetto o di arredare casa. In questo modo, catturando l’attenzione dell’utente che “deve aggiustare una sedia in legno”, Mauro ha fatto sì che questo venisse in contatto con la sua azienda, il suo brand e i suoi martelli, necessari ad aggiustare la sedia.

Facile no?

STEP 3: COSTRUIAMO UN PIANO EDITORIALE E ANALIZZIAMO I RISULTATI

Una volta stilata la lista degli argomenti, è il momento di progettare un piano editoriale mensile. La prima fase sarà di test, ci renderemo subito conto di quali sono i contenuti che piacciono ai nostri utenti e quali no. Questo ci permetterà di aggiustare il tiro ogni volta e concentrarci solo su quei contenuti che davvero interessano l’utente.

 

Se hai bisogno di ulteriori consigli o di una Strategia di Content Marketing per la tua Azienda, contattaci per una consulenza gratuita. 

 

 

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest